Il Cambiamento - feed

Storie di bimbi favolosi che non la danno vinta ai problemi

È proprio il titolo di un libro: "Storie di bimbi favolosi che non la danno vinta ai problemi". Ma un libro particolare. Gli autori sono ragazzi autistici che si dedicano con passione e impegno a realizzare libri per bambini. E c'è il modo di aiutarli!

Il gasdotto TAP è inutile, dannoso e non conviene agli italiani

Quando si tratta di grandi opere o infrastrutture inutili, costosissime e dannose per l’ambiente e le persone, ci si limita a fare conti economici, ovviamente a favore sempre dei soliti noti, si blatera del progresso che non si può arrestare, poi si tira una riga e si dice: “Si deve fare”...

Stop agli animali allevati in gabbia: partita la raccolta di firme

Martedì 16 ottobre verrà lanciata ufficialmente la raccolta firme sostenuta da 19 associazioni e realtà italiane per dire basta agli allevamenti degli animali in gabbia. La coalizione italiana di associazioni promotrici fa parte di quella europea, che si è data il nome di "End the cage age".

Elogio della fatica fisica (almeno un po’)

La tecnologia e gli esperti ci prospettano un mondo dove tutto sarà robotizzato e non dovremmo più nemmeno alzarci dalla sedia? A parte l'assurdo, ma secondo voi è sostenibile una idea simile? All'uomo è congeniale l'immobilità?

Ercolini e i suoi... dieci passi per vivere a "rifiuti zero"

In Italia i rifiuti non sono solo i cassonetti bruciati, le montagne di pattume abbandonate abusivamente, il mercato così lucrativo per gli inceneritori. C'è anche una realtà virtuosa, "dal basso", fatta di persone che si sono messe in rete e stanno facendo grandi cose. E c'è chi cerca di non farcele conoscere.

«L'Italia ripudia la guerra? Allora basta gite scolastiche nelle caserme»

«Ho capito che dovevo fare qualcosa quando la scuola ha portato mio figlio in gita in una caserma e ha permesso che i bambini provassero a sparare con armi ad aria compressa. L'Italia ripudia la guerra e questi non sono esempi per le nuove generazioni». Questo papà, Franco Ferrario, ha avviato una raccolta di firme.

I mostri dell’energia e la resistenza verde della foresta di Hambach

Inutile girarci attorno, fare dei sottili distinguo, sperare che un giorno lontano, chissà, i mostri diventino buone e brave persone. Ingenuo pensare che il lupo perda il vizio: i grandi spacciatori di combustibili fossili e nucleare non hanno altro obiettivo che fare soldi e stanno portando il mondo oltre la soglia del non ritorno.

Un piccolo torrente, un grande disastro

Un torrente devastato dall'intervento dell'uomo, un emblema e uno specchio di ciò che è accaduto e sta continuano ad accadere nel nostro paese. Nella totale mancanza di rispetto per l'ambiente.

Riapre la caccia e ci sono già i primi morti

Puntuale come una condanna, anche questo anno si riapre la caccia e inizia il massacro di animali, timpani e ambiente. Come se ciò non bastasse, ci sono già i primi morti provocati dai cacciatori.

«BNP Paribas tolga il sostegno alla produzione di armi nucleari»

La International Campaign to Abolish Nuclear Weapons (ICAN), anche Premio Nobel per la Pace e di cui fanno parte in Italia Rete Disarmo e Senzatomica, ha avviato una campagna per sollecitare l’istituto finanziario BNP-Paribas a ritirare il proprio sostegno (che vale 8 miliardi di dollari!) alla produzione delle armi nucleari.

Quarantamila bambini nelle miniere di cobalto del Congo

Sono quarantamila, secondo Amnesty International, i bambini sfruttati nelle miniere di cobalto del Congo per estrarre ciò che serve alle batterie dei nostri cellulari, tablet e computer. Raccolta firme per l'appello contro questa barbarie.

Lavorare troppo è un disturbo comportamentale?

Siamo abituati a pensare che chi lavora tanto sia una persona di sani principi e da ammirare. Si dice infatti “è un gran lavoratore” per indicare una persona di qualità, con grandi pregi, un bravo padre di famiglia (le madri in questo caso non vengono molto considerate anche se lavorano normalmente e complessivamente più di ogni bravo padre di famiglia). Ma...

Boom di acquisto di auto nuove nell’Italia dei "poveri"

Non passa giorno senza che si dica che l’Italia è in grandi difficoltà economiche, si citano i poveri, le famiglie disperate; eppure, in una situazione che i media dipingono da terzo mondo, c’è il boom di acquisto di auto nuove...

Pagine