Il Cambiamento - feed

Muovere le idee per muovere le persone

Si svolgerà a Pesaro il 15 e 16 settembre 2017 l’iniziativa "Verso gli Stati Generali della Mobilità Nuova" che si concentrerà sul tema “Muovere le idee per muovere le persone”. Promossa da diverse associazoni nazionali, ha l'obiettivo di coinvolgere e sensibilizzare le amministrazioni perché adottino misure "vere" per cambiare paradigma.

Il saccheggio della Toscana

La Regione Toscana lancia il suo affondo finale nei confronti della protezione ambientale e della tutela del paesaggio, e lo fa in grande stile. Dopo un crescendo di attacchi politici e legislativi che si protrae da anni, ora la giunta regionale sembra arrivata a una frenesia di distruzione.

«Io canto la vita, per chi ancora la ama»

Buon Ferragosto a tutti. Proponiamo ai lettori una pausa di riflessione, un momento di riposo e meditazione. Con questa intensa e suggestiva poesia di Sonia Savioli, scrittrice e collaboratrice de Il Cambiamento.

Addio parchi italiani

La nuova legge sui parchi affonda quello che resta di un patrimonio che invece mai come ora andrebbe salvaguardato. E si apre la strada ancora di più agli interessi privati. Ancora una decisione in nome e per conto di pochi.

Scarichi inquinanti e siccità: i laghi finiremo per scordarceli...

Siccità e cambiamenti climatici, scarichi e cattiva gestione, eccessiva captazione: i laghi italiani non godono di buona salute ed è a rischio un patrimonio naturale e idrogeologico enorme. Nel 2017 nei quattro grandi laghi del nord l’afflusso d’acqua è calato di 9,5 miliardi di metri cubi. Goletta dei Laghi di Legambiente fa il bilancio dell’edizione 2017 14 laghi monitorati, 11 in forte sofferenza idrica, 100 punti campionati di cui il 50% risultati inquinati per mancata depurazione Legambiente: “Necessarie serie politiche nazionali di tutela della risorsa idrica e di adattamento al clima. Per fermare gli scarichi inquinanti servono investimenti nel settore della depurazione e controlli su quelli abusivi utilizzando la legge sugli ecoreati”

Come si distrugge un territorio e si disintegra un paese

In questa catastrofica estate (ma siete dei catastrofisti complottisti! Queste cose ci sono sempre state! E comunque troveremo delle “tecnologie” che risolveranno ‘sto problema, tipo enormi ombrelloni per riparare il pianeta dal sole), che non è la prima e non sarà l’ultima dato che l’aumento dell’effetto serra procede allegramente come i nostri consumi, per la prima volta in trent’anni abbiamo dovuto sorvegliare e difendere l’orto durante la notte.

Denuclearizziamo il mondo

Ieri, ma 72 anni fa, Hiroshima dimostrava al mondo la follia di ordigni, creazioni umane, in grado di distruggere per decine e decine di anni un popolo, un ambiente, la speranza e la vita. Oggi la speranza è che questo mondo si possa denuclearizzare definitivamente.

Il caldo record, l'estraniamento e l'overshoot day

Ironia della sorte: nel momento in cui siamo andati a debito di risorse sulla Terra con l'overshoot day viviamo anche i giorni (forse) più caldi di questa estate 2017. Mentre i media-imbonitori rilanciano i nomi "biblici" degli anticicloni, noi siamo sempre più straniti e ci ostiniamo a non cogliere il nesso...

Ambiente e beni comuni: quando Davide la spunta contro Golia

«Talvolta Davide ce la fa a tagliare le unghie a Golia», scrive Marinella Correggia nella sua prefazione al libro"Quelli delle cause vinte" di Michele Boato. Sono 250 pagine che raccontano 80 storie che ne fanno un manuale di storia dell’ambientalismo italiano e un vedemecum utile per conoscere metodi di lotta e comunicazione, strumenti legali, scientifici e istituzionali che si sono dimostrati utili (o indispensabili) per concludere positivamente importanti lotte ambientali.

Il futuro non è dell'auto elettrica!

Si fa un gran parlare di automobile elettrica che viene salutata come la soluzione di tutti i mali e pare che dopo decenni di proclami e promesse anche le grandi case automobilistiche ci si stiano orientando decisamente. Ma la macchina elettrica è davvero la soluzione ai problemi di inquinamento e mobilità?

Il clima ci condanna ma ci ostiniamo a far finta di nulla

Il meteorologo, divulgatore scientifico e climatologo Luca Mercalli ha recentemente affermato che parlare di emergenza climatica non ha ormai alcuna presa sull'opinione pubblica, genera indifferenza, proprio mentre intorno a noi il pianeta ci manda chiari segnali di disastro. L'unica possibilità che abbiamo è scrollarci di dosso l'intorpidimento che ci porta dritti verso l'abisso.

Pagine