Skip to main content

Costruiamo insieme una società armonica
L’Amore è Energia, Forza e Sostanza che attrae le parti per dare Vita alla Totalità

Argomenti

Il percorso della Fratellanza

Pensiero del giorno: La connessione sentimentale

Posted in

La connessione sentimentale, diceva Gramsci, è il collante che fonda il rapporto politico e partitico sull’intensità di passione e sentimento che, a sua volta, si trasforma in ragione e comprensione da parte del popolo. Il partito è una interpretazione della realtà, una comunità che si riconosce in una lettura del Paese e del mondo; senza il sentimento del cuore che lo lega al pensiero, non c’è guida e neppure rappresentanza, quindi, non ci può essere condivisione.

Il sentimento condiviso conduce, dunque, al pensiero condiviso. Questa conclusione ha la sua parte di verità nell’applicazione pratica della trasmutazione dell’energia in forza e, in fine, in sostanza.

Il respiro della creazione ha due movimenti: espirazione e inspirazione. L’espirazione è la fase in cui il Pensatore emette il pensiero che si avvolge di sentimento per raggiungere i cuori e, quindi, le menti delle coscienze che vengono da lui attratte per risonanza. L’inspirazione è il movimento di ritorno. La coscienza, attraverso l’emozione, accoglie in sé il pensiero facendolo proprio, così esprimendo il consenso verso il Pensatore.

Pensiero della sera: L'accelerarsi del ritmo

Posted in

184 - Le crociate finora compiute dall’uomo sono nulla in paragone alla Processione di Maitreya. Affermo che la grande Battaglia rinnova la Terra. Bisogna intendere il futuro non come una guerra, ma come una conquista. Aspettatevi delle battaglie, non nel senso abituale ma come ricostruzione della vita. Ci saranno varie fasi, ma in esse sarà percettibile l’accelerarsi del tempo. Già voi sentite questo affrettarsi del ritmo: chiunque ne registra l’effetto sullo stato dei nervi. È inevitabile però sentire una nuova condensazione cosmica, a volte sotto forma di un acuirsi dei raggi, o come inquietudine o come impegno a distanza. Sono tutti dettagli che denotano l’accelerarsi del ritmo. Si può capire che la nuova tensione energetica costruisce una nuova fase planetaria. Non allarmatevi se il Caos irrompe, perché il Campo di battaglia è sterminato. Ma non trascurate di osservare anche le manifestazioni più minute. Tanto sono vari gli scontri fra le forze fondamentali del Mondo! 

Tratto da "Cuore" -  Agni yoga

Enunciati operativi

Posted in

Illuminato governo dei Popoli
Equa distribuzione delle risorse
Saggio impiego delle tecnologie

Questi i tre enunciati su cui fonda FRATERNITY, il movimento che ha come scopo il progresso armonico della società. L'impegno è rivolto al graduale sviluppo delle coscienze verso la creazione della Fratellanza umana animata dalla Buona Volontà e ispirata al Maggior Bene Comune.

Per raggiungere questo ambìto traguardo occorre fondere l'intento sociale con quello spirituale poichè non vi può essere sviluppo armonico dell'Umanità senza crescita interiore degli individui.

FRATERNITY riunisce sotto un unico intento coloro che sentono il bisogno di attivarsi per infondere "Amore" nell'organizzazione sociale, al di là della razza, ideologia o religione di appartenenza, mediante il retto movente, l'esatta parola e l'abile azione.

È compito del Movimento offrire strumenti che accrescano consapevolezza e senso civico e facilitino la cooperazione e l'equo scambio. Per questo scopo sono presenti, nel sito, Servizi gratuiti di pubblica utilità come: Corsi e Laboratori di crescita, Links utili per la qualità del vivere; attività come Campagne di impegno civile, Eventi, Segnalazioni di utilità sociale, strumenti di informazione come la Videoteca, l'Audioteca e la Biblioteca, oltre ad Articoli, Documenti e Newsletters nei vari campi di attività.
 

Strumenti

Gli strumenti che indichiamo per esercitare la capacità di scelta sono:

Petizione: cioè la formulazione di proprie petizioni o l'adesione alle petizioni che noi proponiamo assieme ad altri Movimenti d'opinione e Organizzazioni internazionali. Petizioni atte a promuovere il ribilanciamento di squilibri sociali.

Ripetizione focalizzata: cioè la diffusione focalizzata di pensieri "seme" atti a promuovere nell'opinione pubblica le scelte e i cambiamenti necessari alla creazione di una società armonica.

Utilizzo responsabile: cioè la scelta e l'uso di quei prodotti e servizi che non sono frutto di speculazioni commerciali e tendono alla qualità della vita.
 

Pensieri seme

  • La diversità è l'essenza della vita
  • Cinque sono le razze ma Una è l'Umanità
  • La pace è una realizzazione interiore
  • La buona volontà è la base dei rapporti umani
  • Il dono è energia d'Amore che dà valore allo scambio
  • L'ingegno umano è la misura di scambio fra i Popoli
  • Il potere è la forza del servire il Bene comune
  • Le risorse del Pianeta appartengono all'Umanità intera
  • La tecnologia deve servire l'Uomo rispettando la natura
  • L'energia solare è la migliore risorsa
     

Approfondisci il significato dei Pensieri seme
 

Se condividi questi principi puoi contribuire alla loro attuazione diffondendoli nella maniera più opportuna, in modo che si crei una rete di comunicazione fra tutti coloro che oggi, nel rispetto delle diversità, sono pronti ad operare responsabilmente per la realizzazione del Maggior Bene Comune.

Pensiero del giorno: Cosa è bene e cosa è male?

Posted in

Quando siamo legati alle forme pensiamo che esse siano buone o cattive, giuste o sbagliate e determinino i nostri stati mentali ed emotivi, i sentimenti e le convinzioni. Allora diveniamo intransigenti e dogmatici ritenendo che ciò che è giusto, vero e importante per noi lo debba essere obbligatoriamente per tutti gli altri.

La Verità, pur essendo Una, è come un diamante che proietta le sue sfaccettature verso ognuno di noi. Ciò che ci appare come verità non è che il riflesso di quella sfaccettatura che in quel momento e in quella incarnazione ci colpisce poiché riguarda la via di minor resistenza per risolvere il karma che ci compete. Se la riteniamo una verità incontestabile, allora siamo preda della più annebbiante illusione.

Non esiste forma che sia assolutamente buona o assolutamente cattiva. Le forme non hanno polarità così come non hanno colpe. Siamo noi coscienze, attraverso i nostri intenti e propositi ad indirizzarle od utilizzarle per un fine coerente al Piano Divino o in opposizione ad Esso. Rendiamoci conto che ciò che è buono, giusto e piacevole per noi può non esserlo per il nostro prossimo. Diventiamo accoglienti della diversità di visione, convinzione e sentimento, sapendo che essa risponde alle esigenze karmiche di ogni singolo individuo. Non assurgiamo al ruolo di giudici ritenendo di essere l’ago della bilancia.

Pensiero del giorno: Dalla sofferenza alla Saggezza

Posted in

La sofferenza è lo strumento per apprendere la lezione della Vita finché non si accede alla Saggezza che è l’effetto della visione costante del Piano Divino.

Prima di questa realizzazione l’unico modo di evolvere entro la forma è soffrire. I cambiamenti avvengono lentamente ad ogni passo in cui il dolore conduce l’attenzione della coscienza sul significato dello sperimentare finché essa comprende la lezione e la traduce in esperienza, ossia, trasmuta la forma distorta e dolorante in manifestazione gioiosa e gloriosa del Progetto evolutivo.

La conoscenza agevola il processo verso la Saggezza, elaborando la sofferenza dovuta all’ignoranza, anche se non ne costituisce un elemento integrante. La conoscenza è il metodo di focalizzazione della coscienza sulla materia in modo che, lo studio della teoria, cioè, il contatto con la struttura divina delle cose, comporti una più efficace pratica trasmutativa delle forme stesse. Passo dopo passo il metodo disciplina la coscienza che integra i propri veicoli personali per compiere il balzo, o il "salto quantico", verso la Saggezza. Con ciò la sofferenza conclude il suo compito ed alla coscienza si dischiude un mondo nuovo fatto di Verità e non più di apparenza.

Pensiero del giorno: La sofferenza è come il ghiaccio

Posted in

La sofferenza è quel ghiaccio che, scaldato dal Sole dell’Anima, man mano si scioglie rivelando l’Amore Divino che realmente è. La sofferenza (ghiaccio) è, dunque, Amore solidificato. Una volta sciolta la liquidità dell'Amore entra in ogni ferita lavandola e risanandola.

Pensiero del giorno: Esperire la realtà

Posted in

Quando il discepolo medita ritira la propria coscienza all’interno e la focalizza verso l’alto, venendo a conoscenza della realtà adombrante nel campo magnetico di consapevolezza tra Spirito e Materia. Egli vede la Verità nella presenza diretta del Piano Divino. Visione che è trasmessa dall’Anima alla coscienza sotto forma di intuizione. Così conosce la realtà quando la incarna, dandogli forma e proiettandola verso l’esterno nel proprio ambiente come esperienza. Egli plasma la forma in base al modello di perfezione che ha colto nell’area causale fuori dallo spazio-tempo, in ciò sperimentando, entro lo spazio-tempo, il risultato della precipitazione della realtà soggettiva nel mondo oggettivo. Questo processo lo porta a fare esperienza della realtà nell’apparenza. In altri termini, il discepolo cala la realtà entro la dimensione illusoria dell’apparenza via via innalzando la vibrazione vitale di quest’ultima fino a farla risorgere allo stato originale, in cui, redento il “peccato”, non vi è più distorsione della Verità Una.

Pensiero del giorno: La forma perfetta

Posted in

La forma è perfetta quando, tramite il concetto significante, esprime in modo trasparente il proposito causativo che la origina, e di cui essa stessa è effetto. Colei che plasma la forma è la Coscienza entro la persona. Più la Coscienza ha la visione chiara del movente causale interiore, ossia, della specifica funzione evolutiva che sottostà ad una determinata manifestazione, e più riesce a plasmare la forma affinché lo riveli all’esterno. Esiste una sola forma che manifesti perfettamente una specifica funzione. È la forma che più fedelmente riproduce l’Archetipo di riferimento a quel proposito e funzione. La forma che manifesta perfettamente il femminile, ad esempio, è quella del “Calice” o “V” nelle sue linee essenziali. Tutte le forme che derivano dal calice sono approssimazioni interpretative della forma archetipica. Così per la “Lama” “∆“ che è la forma perfetta del maschile.

Tuttavia, la molteplicità di forme che espletano una specifica funzione sono l’adattamento nel tempo e nello spazio della funzione stessa secondo l’interpretazione che la Coscienza, dal suo livello e regno di Natura, esprime mediante il condizionamento geografico, ambientale, climatico, tradizionale, culturale e, non ultimo, quello affettivo. Tutto ciò ha il senso evolutivo di dare letteralmente corpo a tutte le possibili variabili dell’unico impulso creativo dello Spirito.

Pensiero del giorno: Per difetto o per eccesso

Posted in

L'Anima dirige sempre il cammino della persona verso l'evoluzione. Dobbiamo riconoscere quando agisce per difetto e quando per eccesso. Se ci fa perdurare in una situazione apparentemente negativa significa che dobbiamo ancora fare "il pieno" di quella esperienza. Quando, al contrario, ci fa cambiare direzione, sottraendoci da una situazione apparentemente positiva, allora significa che abbiamo imparato la lezione e possiamo affrontare la prossima.

Pensiero del giorno: Lavorare sui corpi personali

Posted in

Lavorare su di uno specifico aspetto alla volta è il segreto della riuscita nel percorso di perfezionamento della personalità. La prima fase della crescita è dedicata alla osservazione dei propri comportamenti confrontandoli con il modello ideale o di riferimento che deve, necessariamente, essere esempio di perfezione. Per i cristiani è il Cristo. Una volta confrontati i comportamenti si procede ad identificare i pensieri ricorrenti, o le convinzioni che vanno a determinare tali comportamenti; soprattutto quelli di giudizio e critica. Tutte le convinzioni che non corrispondono al modello ideale vanno cambiate tramutandole in pensieri coerenti. La successiva fase riguarda il confronto dei propri sentimenti primi fra tutti quelli che riguardano le relazioni. Allo stesso modo dei pensieri, i sentimenti e le emozioni non corrispondenti al modello vanno tramutati reindirizzando la forza emotiva nella corretta direzione. Invidia e possesso sono i sentimenti più comuni che emergono da complessi di disistima e perdita. Applicando la disciplina autoimposta si addestrano i propri corpi mentale ed emotivo ad agire in modo coerente al modello prefisso e non reagire automaticamente secondo impulsi istintivi di antica memoria.

Non nemici da combattere ma squilibri da sanare

Siti amici


 


 


 


 


 

Condividi contenuti