Skip to main content

Costruiamo insieme una società armonica
L’Amore è Energia, Forza e Sostanza che attrae le parti per dare Vita alla Totalità

Argomenti

Il percorso della Fratellanza

Pensiero del giorno: Beati gli ultimi

Posted in

Quando educhiamo un bambino che sta imparando a parlare e gli chiediamo di ripetere una parola ci accorgiamo che il più delle volte la dice al contrario storpiandola in modo buffo. Perché succede?

Perché il bimbo ricorda prima gli ultimi suoni, ossia, le ultime lettere che compongono quella parola poiché sono più prossime nella sua memoria.

Così imparano i corpi della persona quando ricevono l’istruzione dal proprio sé cosciente. Per questa ragione occorre costruire la forma di comando dalla fine al principio in modo che il principio, o proposito, posto per ultimo, sia il primo ad essere memorizzato immediatamente e imprima la direzione dell’attività creativa. In termini operativi, significa iniziare a creare nella mente pensando, dapprima, all’effetto che la forma manifesterà condizionando l’ambiente in cui verrà diffusa, per poi proseguire la costruzione focalizzando il significato che andrà ad imprimere nelle menti, e solo alla fine, collegarla al proposito o intenzione e causa che darà l’impulso a dirigerla in concreto.

Se gli “ultimi” sono i puri di Spirito allora saranno essi a indirizzare il mondo verso la salvazione.

 

Pensiero della sera: Curare l'ossessione

Posted in

219 - C’è molta tensione; bisogna rendersi conto che la situazione mondiale è strettamente connessa alle opere. È impossibile separarle quando la condizione generale è pari a una battaglia senza precedenti; per questo vi comando di restare uniti, impregnati della stessa tensione del momento. Non ci deve essere nessuna ritirata; è necessario premere tutti assieme sugli ossessi. Se è lecito sorridere, diremmo infatti che questa fase della battaglia è un combattimento contro l’ossessione. In verità gli oscuri cercano di rafforzarsi con questo mezzo. Ma è un metodo che non può aver lunga durata, perché è proprio l’ossessione che finisce per disintegrarli. Sapete infatti che essa distrugge gradualmente l’organismo: la paralisi di certi centri nervosi è inevitabile. Perciò i medici farebbero un lavoro di grande utilità se si curassero dell’ossessione. Domandate loro se non notano nulla di speciale negli occhi degli ossessi. Sono proprio gli occhi che permettono di scoprire la duplicità dell’esistenza; ma non Mi riferisco, con ciò, a una manifestazione del tutto superficiale, come lo sguardo sfuggente o vacuo. E ci sono altri sintomi: nell’incedere, nella voce e persino nei mutamenti di peso. Non ponete queste domande agli psichiatri, che hanno teorie ormai fossilizzate; ma i medici più nuovi sono capaci di osservare imparzialmente. E quanto sono necessarie queste indagini, proprio ora che l’ossessione diventa epidemica! Le orde degli spiriti astuti, avidi di possessi terreni, sentono dove il cuore umano è debole. 

Tratto da "Cuore" Agni yoga

 

Enunciati operativi

Posted in

Illuminato governo dei Popoli
Equa distribuzione delle risorse
Saggio impiego delle tecnologie

Questi i tre enunciati su cui fonda FRATERNITY, il movimento che ha come scopo il progresso armonico della società. L'impegno è rivolto al graduale sviluppo delle coscienze verso la creazione della Fratellanza umana animata dalla Buona Volontà e ispirata al Maggior Bene Comune.

Per raggiungere questo ambìto traguardo occorre fondere l'intento sociale con quello spirituale poichè non vi può essere sviluppo armonico dell'Umanità senza crescita interiore degli individui.

FRATERNITY riunisce sotto un unico intento coloro che sentono il bisogno di attivarsi per infondere "Amore" nell'organizzazione sociale, al di là della razza, ideologia o religione di appartenenza, mediante il retto movente, l'esatta parola e l'abile azione.

È compito del Movimento offrire strumenti che accrescano consapevolezza e senso civico e facilitino la cooperazione e l'equo scambio. Per questo scopo sono presenti, nel sito, Servizi gratuiti di pubblica utilità come: Corsi e Laboratori di crescita, Links utili per la qualità del vivere; attività come Campagne di impegno civile, Eventi, Segnalazioni di utilità sociale, strumenti di informazione come la Videoteca, l'Audioteca e la Biblioteca, oltre ad Articoli, Documenti e Newsletters nei vari campi di attività.
 

Strumenti

Gli strumenti che indichiamo per esercitare la capacità di scelta sono:

Petizione: cioè la formulazione di proprie petizioni o l'adesione alle petizioni che noi proponiamo assieme ad altri Movimenti d'opinione e Organizzazioni internazionali. Petizioni atte a promuovere il ribilanciamento di squilibri sociali.

Ripetizione focalizzata: cioè la diffusione focalizzata di pensieri "seme" atti a promuovere nell'opinione pubblica le scelte e i cambiamenti necessari alla creazione di una società armonica.

Utilizzo responsabile: cioè la scelta e l'uso di quei prodotti e servizi che non sono frutto di speculazioni commerciali e tendono alla qualità della vita.
 

Pensieri seme

  • La diversità è l'essenza della vita
  • Cinque sono le razze ma Una è l'Umanità
  • La pace è una realizzazione interiore
  • La buona volontà è la base dei rapporti umani
  • Il dono è energia d'Amore che dà valore allo scambio
  • L'ingegno umano è la misura di scambio fra i Popoli
  • Il potere è la forza del servire il Bene comune
  • Le risorse del Pianeta appartengono all'Umanità intera
  • La tecnologia deve servire l'Uomo rispettando la natura
  • L'energia solare è la migliore risorsa
     

Approfondisci il significato dei Pensieri seme
 

Se condividi questi principi puoi contribuire alla loro attuazione diffondendoli nella maniera più opportuna, in modo che si crei una rete di comunicazione fra tutti coloro che oggi, nel rispetto delle diversità, sono pronti ad operare responsabilmente per la realizzazione del Maggior Bene Comune.

Pensiero del giorno: I sette giorni della Creazione

Posted in

I 7 giorni della Creazione rispecchiano le qualità energetiche coinvolte in sequenza secondo l'impressione e il sostenimento che i fratelli Pianeti apportano al nostro.

Diverso, ma complementare, è l'allineamento e la concatenazione dell'energia dei raggi creativi entro la sfera del Creatore nella costruzione della forma.

 

Domenica la Creazione mediante il 1° raggio solare emette il Proposito divino dandogli impulso e direzione affinché si manifesti nella materia.

Lunedì il 7° raggio lunare allinea il Piano eterico alla Volontà divina preparando la rete che accoglierà la forma nella Legge e nell’Ordine.

Martedì il 6° raggio marziale imprime l’ideale attivando la sostanza del Piano astrale per rafforzare il Progetto entro la materia.

Mercoledì il 4° raggio mercuriale produce il Suono che attirerà gli atomi di materia in quella sfumatura di tono o colore.

Giovedì il 2° raggio gioviale infonde la forza coesiva e costruttiva dell’Amore in modo che gli atomi di materia si dispongano secondo relazioni armoniche.

Venerdì il 5° raggio venereo allinea nella giusta proporzione Volontà, Amore e Intelligenza affinché la futura forma possa riflettere e manifestare in Bellezza il Piano divino.

Sabato il 3° raggio saturnino illumina il Piano mentale e condensa la forma-pensiero nella sequenza stabilita.

Infine, la domenica successiva, la Creazione rilascia l’attenzione poiché l’opera è compiuta e la forma precipita nell’apparenza.

Pensiero del giorno: La gelosia è una piovra

Posted in

La gelosia è una piovra che divora lentamente la sua vittima. Chi cade nella morsa dei suoi tentacoli non ha scampo se non attraverso un processo di purificazione.

La gelosia nasce dalla paura di perdere e perdersi. Ha come alleati il desiderio di possedere, da un lato, e la disistima di sé dall’altro. Le due componenti unite insieme, danno alla gelosia un effetto esplosivo altamente distruttivo per sé e per gli altri.

Come liberarsene?

La via della liberazione passa, come sempre, attraverso il riconoscimento dell’Anima e la sua intercessione. Chi ne va soggetto deve, innanzi tutto, sapere che è impossessato da una entità devica, ossia, un aggregato di sostanza eterica, che agisce in modo autonomo secondo una memoria emotiva distorta, imprigionando la coscienza della persona stessa in una reazione compulsiva automatica.

Il primo passo per liberarsene consiste nell’osservare il proprio bisogno di possedere cose e persone per sentirsi sicuri. Si procede poi nel distaccarsene recuperando la fiducia in se stessi man mano che la Luce dell’Anima penetra nei corpi della persona e trasmuta la sub-personalità della gelosia, ossia, il deva ribelle — come è definito dalla psicosintesi assagioliana — in un collaboratore mansueto. Fiducia che deriva dal sapere di essere un'Anima incarnata dotata delle giuste qualità per progredire; cosicché il deva, inondato dalla Luce animica, sia disposto a collaborare con gli altri invece che sentirsene minacciato. In questo modo gli altri non sono più visti come attentatori al patrimonio affettivo personale ma come Anime in cammino che cooperano per il bene comune. In definitiva, la gelosia è sconfitta quando la coscienza riprende possesso del proprio corpo emotivo e lo conduce a vedere l’altro come amico e fratello piuttosto che come rivale e nemico.

Pensiero del giorno: Che cos'è la realtà

Posted in

La realtà è la dimensione causale che produce l’apparizione della forma. In quel Piano fuori dallo spazio-tempo esistono punti focali di realtà che sono le cause prime (Archetipi) determinanti gli effetti o forme nel piano della manifestazione apparente.

Ciò che è reale, quindi, è causa di ciò che definiamo effetto o forma. Dall’interazione tra la causa e il suo corrispondente effetto cogliamo il significato, il segno e la funzione evolutiva. Ogni effetto, che è il risultato emissivo del proposito causale, realtà del Piano Divino, deve necessariamente ritornare al suo punto di origine, per compiere il processo creativo. L’effetto, in definitiva, non è altro che il pacchetto di informazione o l’onda causale che dal punto d’origine si espande e propaga nell’area della coscienza fino al limite della sua capacità trasmissiva o circonferenza (il piano di apparenza). Raggiunta la manifestazione concreta, inverte il movimento per ritornare, prima o poi, al suo centro. Il “tempo” di percorrenza di andata e ritorno è denominato “karma” e indica la distanza che separa, pur legandoli indissolubilmente, il punto dalla circonferenza o l'effetto dalla sua causa. Quando tutti i punti sulla circonferenza sono tornati al centro causale il Piano è compiuto, l'equilibrio è ristabilito e la realtà è stata esperita in tutte le sue forme.

Pensiero del giorno: L'invidia non ha senso

Posted in

Quando siamo assaliti dall’invidia verso qualcuno che sa fare qualche cosa meglio di noi, o come la vorremmo fare, è di aiuto pensare e sentire che ognuno dei 7 miliardi di individui o meglio, anime incarnate su questo pianeta ha caratteristiche particolari che lo rendono unico e che indicano il settore di competenza in cui apportare il proprio contributo secondo la nota qualitativa personale.

Liberiamoci dall’incubo di dover sapere fare bene tutto. Non è necessario!

Scopriamo, al contrario, quali sono le nostre qualità ed utilizziamole per il Bene comune.

L’invidia si supera sapendo che, se l’altro è bravo in un'attività, noi lo siamo in un’altra; e gioiamo del fatto che insieme, secondo i singoli talenti, riusciamo a svolgere al meglio tutte le incombenze che ci impegnano su questo pianeta. Siamo cellule dello stesso organismo e, come tali,  abbiamo specializzazioni e funzioni differenti; ma senza ognuno di noi, l’organismo non funzionerebbe.

Pensiero del giorno: L'Amore è Proposito

Posted in

Che l’Amore, quello con la “A” maiuscola, non sia un sentimento, è concetto ormai assodato; tuttavia, contrariamente a quanto sostenuto in ambienti filosofico-metafisici, l’Amore non è nemmeno energia, pur comprendendone tutte le frequenze. Non esiste, quindi, una specifica frequenza energetica dell’Amore anche se ogni particella di materia lo contiene a sua insaputa. L’Amore è il Proposito stesso che crea l’ordine cosmico dirigendo l’energia, magnetizzando la forza e rendendo vitale la sostanza.

L’Amore è il Movente, come ben sapeva il sommo poeta, che pone in ritmica danza le Stelle, la Natura e, non ultimi, gli Esseri umani; ma, su questo pianeta, deve essere liberato dalla dura scorza materiale che lo tiene prigioniero. Sta a noi, dunque, liberarlo cogliendone l’impulso volitivo, ed utilizzarlo come Agente Divino per dare senso alla nostra vita.

Pensiero del giorno: La personalità che si crede Anima

Posted in

Tra i tanti pericoli che insidiano il sentiero spirituale il più subdolo è quello corso dalla personalità che si crede di essere ed agire come Anima. Ciò comporta l'insorgere dell’orgoglio spirituale che è ritenuto il massimo annebbiamento di un aspirante. Egli si sente importante e superiore rispetto alle persone “profane” solo per aver studiato su testi che crede ispirati dai Maestri spirituali, o perché presume di conoscere il mondo occulto. Che fare? Non preoccuparsene e continuare a percorrere il sentiero in modo tale da transitare per, e completare quell’inevitabile fase illusoria! Peggio sarebbe abbandonare ogni disciplina presi dal dubbio amletico: “ci sono o ci faccio”?

Ci sono quelli che, per essere certi di non cadere in errore, si astengono dal fare. Ebbene, proprio a quelli sono precluse le porte del cielo, poiché non hanno osato… sbagliare. Si, proprio così, occorre avere il coraggio di sbagliare e dall’errore trarre l’insegnamento per quanto doloroso possa essere.

Esiste, al di sopra dei tranelli illusori della personalità, la Legge del Karma che, inesorabile, regola e dirige ogni incarnazione. Essa predispone la rotta entro la quale la persona può zizzagare a piacimento esercitando il suo libero arbitrio. Prima o poi, l’Anima incarnata in quella persona, giungerà al porto nonostante le opposizioni, camuffamenti, ammutinamenti e dirottamenti, trabocchetti e sgambetti che la personalità avrà messo in atto.

Tuttavia, per facilitare la scomparsa dell’orgoglio spirituale, è buona norma che l’aspirante porti la sua azione di servizio in modo impercettibile, dietro le quinte, senza cercare riconoscimenti e gratificazioni di sorta; prestando aiuto solo quando richiesto, fintantoché l’ego personale, non ricevendo onori e ricompense, ceda la presa e si arrenda all’Anima.

Pensiero del giorno: Fare ed essere

Posted in

Il Fare sta all'Essere come la forma sta allo Spirito. L'Amore è quel "come" che ristabilisce la Divina Proporzione. L'Amore é perfezione della coscienza. Quando la coscienza si risveglia a se stessa si riconosce come fonte dell'Amore e può finalmente infonderlo in ogni forma del fare.

Non nemici da combattere ma squilibri da sanare

Siti amici


 


 


 


 


 

Condividi contenuti