Skip to main content

Costruiamo insieme una società armonica
L’Amore è Energia, Forza e Sostanza che attrae le parti per dare Vita alla Totalità

Argomenti

Il percorso della Fratellanza

Pensiero del giorno: La parola è magica

Posted in

La parola è magica poiché ha in sé il potere di manifestazione. Una parola è la forma sonora di un sentimento espresso in sostanza. Sentimento che, a sua volta, veicola un pensiero. Il tono, il timbro e il volume sono i tre aspetti mediante i quali la parola colora il sentimento che corrisponde a un pensiero.

Pensiero della sera: Sintonizzarsi sulle frequenze dell'avvenire

Posted in
265 - La legge suprema del cuore segue le pietre miliari che affermano il futuro. Il cervello dimora nel passato, ma il cuore è l’avvenire. Per questo è circondato da molti fuochi. Si deve infatti ricordare che ogni epoca accende le sue torce, e naturalmente quella del Fuoco ne evoca combinazioni speciali. Una luce rosso-oro, e viola-dorato, è prossima alle forze del fuoco.

Tratto da "Cuore" Agni yoga

 

Enunciati operativi

Posted in

Illuminato governo dei Popoli
Equa distribuzione delle risorse
Saggio impiego delle tecnologie

Questi i tre enunciati su cui fonda FRATERNITY, il movimento che ha come scopo il progresso armonico della società. L'impegno è rivolto al graduale sviluppo delle coscienze verso la creazione della Fratellanza umana animata dalla Buona Volontà e ispirata al Maggior Bene Comune.

Per raggiungere questo ambìto traguardo occorre fondere l'intento sociale con quello spirituale poichè non vi può essere sviluppo armonico dell'Umanità senza crescita interiore degli individui.

FRATERNITY riunisce sotto un unico intento coloro che sentono il bisogno di attivarsi per infondere "Amore" nell'organizzazione sociale, al di là della razza, ideologia o religione di appartenenza, mediante il retto movente, l'esatta parola e l'abile azione.

È compito del Movimento offrire strumenti che accrescano consapevolezza e senso civico e facilitino la cooperazione e l'equo scambio. Per questo scopo sono presenti, nel sito, Servizi gratuiti di pubblica utilità come: Corsi e Laboratori di crescita, Links utili per la qualità del vivere; attività come Campagne di impegno civile, Eventi, Segnalazioni di utilità sociale, strumenti di informazione come la Videoteca, l'Audioteca e la Biblioteca, oltre ad Articoli, Documenti e Newsletters nei vari campi di attività.
 

Strumenti

Gli strumenti che indichiamo per esercitare la capacità di scelta sono:

Petizione: cioè la formulazione di proprie petizioni o l'adesione alle petizioni che noi proponiamo assieme ad altri Movimenti d'opinione e Organizzazioni internazionali. Petizioni atte a promuovere il ribilanciamento di squilibri sociali.

Ripetizione focalizzata: cioè la diffusione focalizzata di pensieri "seme" atti a promuovere nell'opinione pubblica le scelte e i cambiamenti necessari alla creazione di una società armonica.

Utilizzo responsabile: cioè la scelta e l'uso di quei prodotti e servizi che non sono frutto di speculazioni commerciali e tendono alla qualità della vita.
 

Pensieri seme

  • La diversità è l'essenza della vita
  • Cinque sono le razze ma Una è l'Umanità
  • La pace è una realizzazione interiore
  • La buona volontà è la base dei rapporti umani
  • Il dono è energia d'Amore che dà valore allo scambio
  • L'ingegno umano è la misura di scambio fra i Popoli
  • Il potere è la forza del servire il Bene comune
  • Le risorse del Pianeta appartengono all'Umanità intera
  • La tecnologia deve servire l'Uomo rispettando la natura
  • L'energia solare è la migliore risorsa
     

Approfondisci il significato dei Pensieri seme
 

Se condividi questi principi puoi contribuire alla loro attuazione diffondendoli nella maniera più opportuna, in modo che si crei una rete di comunicazione fra tutti coloro che oggi, nel rispetto delle diversità, sono pronti ad operare responsabilmente per la realizzazione del Maggior Bene Comune.

Pensiero del giorno: Il fattore "K"

Posted in

Prima di incarnarsi l'Anima formula un progetto di crescita che, attraverso le esperienze che andrà ad acquisire, costituisce la linea retta del destino o "rotta" da seguire per arrivare alla meta di perfezionamento stabilita. Quando si incarna nella persona cerca di dirigerla in quella direzione mentre la persona, attuando il "libero arbitrio" fa di tutto per deviare il cammino verso il proprio tornaconto personale perdendo di vista la rotta o via maestra.

Per risolvere il problema l'Anima si serve di uno strumento efficace che consiste nel "Karma". Il Karma, ossia, il ritorno di ogni effetto alla causa che lo ha generato, fa in modo, infatti, che la personalità non si discosti troppo dalla rotta animica e, nel suo procedere evolutivo, tracci una linea spezzata a zig zag incrociando la linea del destino ad ogni zigzagare. In questo modo la persona, pur facendo molta più fatica e percorrendo molta più strada, segue comunque la direzione dell'Anima. Via via che il Karma scioglie i nodi lo zigzagare si fa meno accentuato fino a sovrapporsi alla rotta ottimale.

Il fattore "K", ossia, il fattore Karma, è, dunque, determinante per comprendere ogni situazione, accadimento, evento che incrocia l'esistenza di ciascuna persona, poiché ha un riflesso su tutte le attività consce o inconsce e coinvolge tutti gli aspetti della vita di relazione. Esso è e fa la differenza per cui la stessa cura, ad esempio, non ha lo stesso effetto sui pazienti a cui viene somministrata, pur avendo i pazienti gli stessi sintomi ed uguale diagnosi. Il fattore "K" fa in modo che ognuno sia unico ed abbia un'unico percorso di vita che lo porti ad esperire unicamente ciò che per compito e destino costituisce la propria parte di collaborazione alla manifestazione del Piano della Vita Una.

A nulla vale cercare di sottrarsi  al fattore "K" poiché è ineludibile. E stolto sarebbe non tenerne conto ogni volta che si affermano verità assolute o presunte tali. Il Karma è al di sopra delle vicissitudini del mondo; a monte delle possibili scelte. Esso viene prima della motivazione che spinge la persona a pensare, sentire ed agire in una data direzione. Si potrebbe dire che qualifica lo stesso impulso motivante che sta dietro ogni decisione. Teniamolo nel giusto conto quando non riusciamo a darci una spiegazione plausubile di ciò che ci accade.

Pensiero del giorno: Imprimere la giusta forma

Posted in

Affinché l’Anima possa agire sui corpi della persona riplasmandoli secondo il Modello Divino, occorre che i corpi stessi abbiano una consistenza ottimale. Che significa?

Per comprenderlo seguiamo questo esempio.

Camminando sulla spiaggia a piedi scalzi lasciamo orme più o meno visibili a seconda della consistenza dell’arena. Là dove è troppo morbida la traccia è labile e sfaldata; mentre dove è dura la traccia è lieve e poco precisa; infine, dove la sabbia ha una consistenza media, l’orma è netta e rispecchia fedelmente la forma del piede.

Mantenendo la similitudine, possiamo comprendere che, se i corpi della persona sono la sabbia, dipende dalla loro consistenza l’essere plasmati dall’Anima.

Se sono troppo “molli”, ossia, tendenti alla pigrizia, senza stimoli e con poco carattere, non prenderanno forma. La stessa cosa succederà se saranno troppo rigidi, inflessibili o repressi. Al contrario, se avranno un carattere bene sviluppato ma, al tempo stesso, avranno conservato una struttura duttile, allora l’impronta dell’Anima potrà essere precisa, stabile e duratura. Come diceva il Buddha, solo la giusta tensione della corda produce un suono armonico.

Cerchiamo, quindi, di allenare i nostri corpi ad essere svegli e vigili come un’aquila e forti e flessibili come il bambù.

Pensiero del giorno: Concentrarsi sulle cause

Posted in

C’è chi si concentra sugli effetti e, come la medicina convenzionale, cura i sintomi; o chi si concentra sulle cause e… trova le soluzioni.

Con chi ci vogliamo identificare?

A volte sembra che agire sugli effetti, specialmente quelli che colpiscono i più disagiati, come la povertà, la fame, la malattia, ci dia il salvacondotto della solidarietà o il vaccino immunitario della riconoscenza. Al di là di ogni giudizio, è opportuno considerare l’apporto che ognuno è chiamato a dare per il miglioramento della condizione umana. Non sottovalutiamo chi, tenendosi lontano dagli effetti, per non subirne la nefasta influenza, si concentra ad individuarne le cause e immaginare soluzioni possibili.

La spirale evolutiva progredisce via via che il pensiero diventa causa del progresso medesimo. Immaginare la soluzione determina una nuova causa che porterà un effetto risolutivo. Ricordiamoci che per liberare l'Umanità dai tanti condizionamenti che le impediscono di essere pienamente creativa dobbiamo cambiare i nostri pensieri.

Pensiero del giorno: La coesione ha tempi lunghi

Posted in

A volte ci rammarichiamo di come sia difficile realizzare la coesione di tutte le realtà che animano il sentiero del risveglio coscienziale e di quanto, al contrario, le forze oscure agiscano repentinamente e con risultati apparentemente fulminei ed eclatanti.

Solo in apparenza ciò è vero, e spieghiamo il perché.

Le forze oscure sono dominate dalla paura. La paura regna nei cuori e al di sopra delle teste di tutti coloro che per volontà e grado partecipano alle schiere della separatività. La struttura di comando è strettamente gerarchica. Ogni subalterno esegue gli ordini poiché teme colui che gli sta sopra ed ha il potere di togliergli i privilegi che ha acquisito con la propria sottomissione. L’ordine e l’efficenza sono, quindi, generati dalla paura.

Completamente differente è lo scenario che si apre riguardo alle forze della Luce e della coesione.

La struttura è altresì gerarchica ma non secondo il potere di controllo; bensì secondo il potere di servire responsabilmente chi sta ai livelli inferiori. L’amorevolezza e l’invito sostituiscono il comando, onde per cui, i tempi si dilatano, poiché le realizzazioni dipendono dal grado di coscienza e dal livello di consapevolezza delle singole unità. La manifestazione del Proposito Divino è recepita secondo quel grado e, dunque, nulla è imposto per obbligo, ma tutto è servito come possibilità evolutiva.

L’Amore elargito rende libere le unità di coscienza di elaborare e gestire il proprio compito nei tempi e nella forma più congeniale.

Inevitabilmente il processo di concretizzazione del Piano evolutivo è lento e difficile ma saggio ed equilibrato poiché echeggia dell’Amore incondizionato a cui ogni coscienza è in grado di risuonare.

Pensiero del giorno: Il Sentiero

Posted in
Il sentiero è la prima via di comunicazione sulla quale si è sviluppata la viabilità moderna. Esso rappresenta la via di minor resistenza per chi si sposta da un punto ad un altro in luoghi impervi, per il semplice fatto che è tracciato per unire il luogo di partenza a quello di destinazione nel modo più congruo. Il sentiero si snoda e sviluppa tenendo conto delle caratteristiche del terreno, dei dislivelli e degli ostacoli naturali quali montagne, fiumi, boschi, dirupi. Indica il passaggio migliore o conduce al guado più sicuro. Non fa, dunque, meraviglia se il Sentiero dell'iniziazione, quello che conduce al perfezionamento della persona, sia la via di minor resistenza, ossia, quella più agevole ed efficace per la crescita della coscienza nel contatto con l’Anima e la sintonia con la Vita Una. Ogni Sentiero spirituale tracciato dalla Saggezza antica secondo la cultura, tradizione e le coordinate ambientali in cui è stato sviluppato, è la Via Maestra.
Da ciò si deduce che se non si calca un Sentiero ben tracciato, gli ostacoli e le prove che la vita dissemina, sono più difficili da superare, e più facile è perdere l’orientamento.

Pensiero del giorno: Plasmare la materia

Posted in

L’aspirante sul sentiero del perfezionamento spirituale è alle prese con la manipolazione della materia. Deve imparare a renderla duttile per poter meglio manifestare lo Spirito Divino che la anima.

L’impresa non è facile poiché deve iniziare dai propri corpi della personalità che sono fatti, per l’appunto, di materia grezza in gran parte disarmonica.

Ci sono due modi per gestire la materia; il primo è dall’alto e compete alla Magia bianca; il secondo è dal basso e compete alla magia nera.

Diciamo subito che il secondo è molto più utilizzato del primo, poiché è più facile da perseguire, anche se produce risultati effimeri ed illusori.

È senz’altro più facile plasmare la materia dal basso, ossia, reimpastando una forma o spezzettandola e ricucendola per farle cambiare aspetto. È il metodo, ad esempio, utilizzato dalla chirurgia che ripara gli organi del corpo umano come un meccanico ripara un’automobile. È la modalità del mago nero che, non allineandosi alla Volontà di Dio, per sua scelta, forza la forma a servire il proprio potere personale, invece che porla al servizio dell’Umanità.

Ben altra cosa è riplasmare la materia dall’alto, cioè, ricollegandosi al Codice Originario Divino e con esso ristabilire il giusto aspetto che la forma deve avere per manifestare coerentemente il significato evolutivo che ha il compito di mostrare. È come se il chirurgo accedesse al codice del DNA e da lì riprogrammasse l’organo malato restituendogli l’originaria funzione, così guarendolo.

Per ristabilire l’ordine armonico occorre, quindi, collegarsi a quell’aspetto superiore dell’essere umano che conosce il Codice e il Progetto originale. L’Anima è il vero conoscitore che, sintonizzato sul Proposito Divino, allinea il proprio intento personale a quella Volontà superiore, tanto da poter “guarire” le forme con un atto di vera Magia. L’Anima è il vero e unico mago che può trasmutare ogni forma, da pallido e oscuro riflesso in splendente testimonianza del Vero, del Bene e del Bello.

Pensiero del giorno: Condizionamento della forma

Posted in

Siamo così legati alla forma da non comprendere che essa vive per nostra causa. Siamo noi coscienze che creiamo le forme mediante le quali interagiamo. Spesso c'è ne dimentichiamo e lasciamo che le forme ci condizionino.

Non nemici da combattere ma squilibri da sanare

Siti amici


 


 


 


 


 

Condividi contenuti