Argomenti

Il percorso della Fratellanza

Buon Solstizio e buon Natale

Il solstizio d'inverno 2016 cade il 21 dicembre alle 11:44 ora italiana.

Come ben sapete è il momento che segna, per il nostro pianeta, la fine del ciclo annuale. Il sole si ferma apparentemente nel punto più basso rispetto all'orizzonte e, il terzo giorno, riprende a risalire, o rinascere, nella volta del cielo. Simbolicamente è la fine del vecchio e il principio del nuovo. In tutte le tradizioni religiose, dal culto di Zoroastro a quello del Cristo, segna la nascita dei Grandi Esseri che hanno il compito di far progredire l'Umanità salvandola dal suo stesso inciampare lungo il percorso evolutivo.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Il fenomeno del Bitcoin

Il Bitcoin è una moneta virtuale perfettamente legale che, creata dal nulla, si sta man mano diffondendo in tutto il mondo. Nato dalla mente di un personaggio misterioso conosciuto sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto è distribuito su internet attraverso un algoritmo ed una criptatura che ne regolano e tutelano la diffusione. Esiste solo sulla Rete ed è una forma di denaro la cui sovranità appartiene al singolo possessore. La circolazione della moneta Bitcoin è data dalla fiducia degli individui che hanno scelto di utilizzarla per le loro transazioni, così come è successo per tutte le altre monete gestite dalle organizzazioni monetarie ufficiali quali la BCE europea o la Federal reserve americana. Esiste un valore di scambio e di convertibilità molto variabile con le altre monete come il Dollaro e l’Euro e tale instabilità ne determina il rischio di utilizzo oltre che la limitata espansione.

Contenuti: 

Ma cos'è questa crisi

"Ma cos'è questa crisi" canticchiava il celebre comico Petrolini in una famosa gag ironizzando sul fatto che le crisi, sono, sotto sotto, pilotate da chi dalle crisi ricava vantaggi.
Purtroppo o, per fortuna, tutto il mondo è in crisi. Questo è un dato di fatto. Tuttavia occorre chiedersi di quale crisi si tratti. Siamo proprio sicuri che l'attuale sia una crisi economica?
Che il mercato domini le scelte dei politici e dell'intera Umanità piuttosto che essere dominato dalle scelte per il bene comune, è una amara constatazione. 
Se le scelte della politica non dipendessero dal mercato sarebbero più libere di indirizzarsi verso la risoluzione dei veri problemi sociali come l'equa distribuzione della ricchezza e la salvaguardia della creatività umana mediante il diritto, di ogni individuo, a manifestare il proprio talento.
Ma così non è. La politica è schiava del mercato perché si è bevuta la coscienza. 
Infatti questa non è una crisi economica ma la prima vera crisi di coscienza che l'Umanità sta attraversando su di un filo teso sopra il baratro.
Ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte quale funambolo che, oscillando tra il bene e i male, trovi l'equilibrio necessario a percorrere il filo e far giungere l'Umanità, sana e salva, sull'altra sponda.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: La "spending review" globale

Il tema della spending review in questi giorni è in primo piano. Si cerca di tagliare i costi della politica e dei politici, burocrati, pensionati privilegiati e così via…

Gli stipendi da sogno dei managers sono ora visti come un'offesa alla morale, una beffa all’etica che vorrebbe una più equa distribuzione della ricchezza secondo il principio della solidarietà morale e civile.

Se allarghiamo lo sguardo a livello mondiale ci rendiamo conto che, fin dall'inizio dell’ultima crisi economica, stiamo vivendo una spending review globale.

Contenuti: 

Pagine

Abbonamento a RSS - Argomenti