Argomenti

Il percorso della Fratellanza

Pensiero del giorno: L'Amore è Proposito

Che l’Amore, quello con la “A” maiuscola, non sia un sentimento, è concetto ormai assodato; tuttavia, contrariamente a quanto sostenuto in ambienti filosofico-metafisici, l’Amore non è nemmeno energia, pur comprendendone tutte le frequenze. Non esiste, quindi, una specifica frequenza energetica dell’Amore anche se ogni particella di materia lo contiene a sua insaputa. L’Amore è il Proposito stesso che crea l’ordine cosmico dirigendo l’energia, magnetizzando la forza e rendendo vitale la sostanza.

L’Amore è il Movente, come ben sapeva il sommo poeta, che pone in ritmica danza le Stelle, la Natura e, non ultimi, gli Esseri umani; ma, su questo pianeta, deve essere liberato dalla dura scorza materiale che lo tiene prigioniero. Sta a noi, dunque, liberarlo cogliendone l’impulso volitivo, ed utilizzarlo come Agente Divino per dare senso alla nostra vita.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: La personalità che si crede Anima

Tra i tanti pericoli che insidiano il sentiero spirituale il più subdolo è quello corso dalla personalità che si crede di essere ed agire come Anima. Ciò comporta l'insorgere dell’orgoglio spirituale che è ritenuto il massimo annebbiamento di un aspirante. Egli si sente importante e superiore rispetto alle persone “profane” solo per aver studiato su testi che crede ispirati dai Maestri spirituali, o perché presume di conoscere il mondo occulto. Che fare? Non preoccuparsene e continuare a percorrere il sentiero in modo tale da transitare per, e completare quell’inevitabile fase illusoria! Peggio sarebbe abbandonare ogni disciplina presi dal dubbio amletico: “ci sono o ci faccio”?

Ci sono quelli che, per essere certi di non cadere in errore, si astengono dal fare. Ebbene, proprio a quelli sono precluse le porte del cielo, poiché non hanno osato… sbagliare. Si, proprio così, occorre avere il coraggio di sbagliare e dall’errore trarre l’insegnamento per quanto doloroso possa essere.

Esiste, al di sopra dei tranelli illusori della personalità, la Legge del Karma che, inesorabile, regola e dirige ogni incarnazione. Essa predispone la rotta entro la quale la persona può zizzagare a piacimento esercitando il suo libero arbitrio. Prima o poi, l’Anima incarnata in quella persona, giungerà al porto nonostante le opposizioni, camuffamenti, ammutinamenti e dirottamenti, trabocchetti e sgambetti che la personalità avrà messo in atto.

Tuttavia, per facilitare la scomparsa dell’orgoglio spirituale, è buona norma che l’aspirante porti la sua azione di servizio in modo impercettibile, dietro le quinte, senza cercare riconoscimenti e gratificazioni di sorta; prestando aiuto solo quando richiesto, fintantoché l’ego personale, non ricevendo onori e ricompense, ceda la presa e si arrenda all’Anima.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Fratellanza

Fratellanza è sentire l’altro come fratello, non importa quale misfatto abbia commesso.
Non è una realizzazione facile, ma indispensabile per adempiere al nostro compito di Anime che hanno scelto di incarnarsi per aiutare l’Umanità e il Pianeta a redimersi. Sentire l’altro come fratello non significa condividere il suo comportamento né tantomeno i pensieri e i sentimenti. Significa poterlo benedire anche se nei suoi confronti esprimiamo critica, giudizio o dissenso. La Fratellanza non guarda in faccia alla personalità, con tutte le sue storture; essa riconosce l’Anima Una che si riflette in tutte le sfaccettature dell’Umanità. Possiamo scegliere di riconoscere l’altro poiché è nostro fratello e sorella nell’Anima e, pur non approvando il suo operato, avere per lui un sincero sentimento di comprensione, una pacifica accettazione della sua diversità senza nutrire alcun senso di separatività. Il nostro cuore deve restare aperto nell'ascolto profondo, anche se sconosciuto alla ragione, delle motivazioni karmiche che lo spingono ad agire.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Stiamo costantemente imparando

Durante un'incarnazione stiamo costantemente imparando qualche cosa secondo la via di minor resistenza costituita dal karma ancora da risolvere. Dobbiamo tenerlo sempre presente quando non possiamo fare a meno di giudicare gli altri, criticando il loro comportamento. Dal criminale al Santo ognuno sta imparando la lezione che più gli necessita e, fino a che non l'ha fatta propria, continuerà su quella strada. Siamo tutte Anime in cammino appartenenti all'unica, inestricabile e inseparabile Coscienza Planetaria.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: La funzione dei simboli

Chiamato o non chiamato Dio aderisce nell’interiorità e attraverso i simboli può sostenere la coscienza in condizioni di portata illimitata. Dobbiamo sempre lasciare spazio a ciò che è inesprimibile. Il linguaggio simbolico è quello dell’Anima che, essendo Una, fa sentire la sua voce attraverso il codice universale. Come il codice matematico è il linguaggio che formula la struttura materica dell’Universo, parimenti a quello della musica che ne esprime il ritmo, così il codice dei simboli esprime, attraverso la mediazione dell’Anima, il rapporto tra Spirito e Materia. Esso traduce in segni tangibili la Volontà direttiva del Proposito Divino. Segni che danno alla persona sintonizzata con l’Anima la forma che l’Archetipo deve assumere nel tempo e nello spazio. Prendiamo ad esempio il simbolo del punto al centro della circonferenza. Esso è universale poiché esprime la relazione tra una volontà direttiva originaria (il punto) e l’espansione di tale volontà nell’area circostante delimitata dalla stessa forza espansiva (la circonferenza). La forma di una cellula incarna perfettamente la funzione ispirata da questo simbolo. Sta alla coscienza incarnata entro la persona, secondo la propria cultura, tradizione e attività, tradurre il simbolo universale vestendolo di una forma concreta particolare che si adatti ad una esigenza specifica nel qui e ora, così contribuendo alla spinta evolutiva.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Il sole, il legame con il centro

Guardando il sole, centro del nostro sistema solare, cercate di ritrovare il vostro centro, il vostro spirito, che è onnipotenza, saggezza perfetta, onniscienza, amore universale, e ogni giorno avvicinatevi a lui. Finché rimarrete tagliati fuori dal centro, sarete sballottati, in balia dei venti e delle tempeste che soffiano sul mondo.
Mi direte sicuramente che i compiti della vita quotidiana vi obbligano ad abbandonare il centro per andare a svolgere le vostre attività alla periferia. Ma se in effetti di tanto in tanto vi è necessario allontanarvi dal centro, ciò non vi obbliga a spezzare i legami con esso. Al contrario, più sono numerose le attività che avete nel mondo (la periferia), più dovete rafforzare il legame con lo spirito. Perché è da quel centro che ricevete l'energia, la luce e la pace per poter portare a buon fine tutte le vostre imprese. E il sole vi aiuta a mantenere il legame con il centro che è in voi.

Omraam Mikhael Aivanhov

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Come dire la verità

La verità va sempre ricercata poiché è la fonte della realtà, la causa stessa della manifestazione. La somma Verità è l’Unità della Vita che prende forma nelle miriadi di sfaccettature del molteplice. Anche quella piccola che appartiene alla singola persona, proprio perché è riflesso del Proposito Divino, va porta in modo comprensibile, accettabile e soprattutto innocuo. 

È nostra responsabilità che la verità, per come è colta dalla coscienza, sia espressione dell’Amore e mai espressione dell’orgoglio o della giustizia personale. Quando è detta in modo che ferisca la persona non ha perseguito lo scopo di aiutarla a riconoscere la giusta direzione, ma quello di aumentare il potere di chi l’ha proferita. Impariamo a sussurrare quella che supponiamo sia la nostra verità affinché gli altri possano accettarla e, assieme alle loro verità, avvicinarci alla Verità Una.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Che significa meditare

C’è molta confusione su cosa significhi effettivamente meditare e quale funzione abbia nell’opera creativa.

Possiamo distinguere tre differenti aspetti, o stati della coscienza che corrispondono ad altrettante attività dell’essere umano, inteso come Anima incarnata, alla ricerca della propria identità.

Il primo aspetto è quello del rilassamento. Molto spesso viene confuso con la meditazione stessa, poiché induce la momentanea messa in quiete dei corpi fisico, emotivo e, a volte, mentale, dando la sensazione di aver raggiunto un equilibrio interiore. In genere è utile per liberarsi dallo stress, ma è solo l'anticamera della meditazione.

Il secondo aspetto è la concentrazione. Ottimo metodo per elaborare concetti e coglierne i significati. Mediante la concentrazione mentale si allinea il corpo di pensiero ad una idea o ideale vedendone le varie sfaccettature, implicazioni e conseguenze. Una tecnica similare alla concentrazione è la visualizzazione o immaginazione creativa che, attraverso una concatenazione di immagini emblematiche ed evocatrici, crea una disposizione allineata di mente, sentimento e azione atta a raggiungere uno scopo o proposito prefisso. Tale metodica è utile anche a toccare livelli inesplorati dell’inconscio, facendoli emergere alla luce della coscienza; tuttavia non è che l'attività che segue e concretizza il risultato della meditazione vera e propria.

La meditazione è il momento, non misurabile nello spazio-tempo, del contatto, ascolto e sintonia con la propria essenza animica che, nell’istante in cui avviene, non provoca alcuna risposta sensoriale; alcuno stato di benessere o malessere e, tanto meno, voci, immagini visionarie o messaggi evocativi. È uno stato di completa fusione con il Proposito divino di cui si diviene responsabili esecutori.

Solo in un secondo tempo, tale contatto è elaborato dalla coscienza che ne comprende il significato attraverso segni e simboli rivelatori e, quindi, precipitato in forma entro i veicoli della persona per divenire pensiero, sentimento e azione portatori di Verità, Bene e Bellezza. Da ciò si deduce che la meditazione è un’attività di servizio, una “opera magica” con cui si creano, entro il proprio essere, nuove e più perfette forme che imprimono alle relazioni umane l’amorevole direzione della comprensione, accoglienza e cooperazione fraterna.

 

Contenuti: 

Pagine

Abbonamento a RSS - Argomenti