Argomenti

Il percorso della Fratellanza

Pensiero del giorno: Il risveglio di un popolo

In questi giorni di contestazione della lobby dei vaccini si sta sperimentando in Italia una presa di responsabilità civica mai vista negli ultimi tempi. Al di la di torti e ragioni; vaccini si e vaccini no, l’attenzione va posta sul risveglio delle coscienze. Un popolo di milioni di individui non accetta il potere imposto e vuole chiarezza sulle decisioni governative. Le tante manifestazioni nelle piazze ci raccontano che l’informazione ufficiale, pretenziosa e occultatrice, non può essere un dogma che condiziona passivamente l’individuo ma uno strumento dialettico le cui sfaccettature sono svelate alla discriminazione del singolo. 
Il tema della salute è senz’altro uno dei più importanti ed è anche sintomatico della capacità di partecipazione al Bene comune. Non è qui solo in ballo la salute dei cittadini ma la libera e consapevole scelta. Ora in Italia, nazione che ha lo scopo evolutivo di incidere i sentieri, si sta tracciando il solco per una visione più ampia dei diritti e dei doveri che non può passare per leggi e decreti ma attraverso un dialogo fra istituzioni e popolo che tenga conto dell’accresciuto senso di consapevolezza e responsabilità.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Ruggiti e sussurri

ovvero: il Piano Divino è sempre in manifestazione

Ci siamo mai chiesti che cosa si nasconde dietro agli accadimenti della vita per quanto possano sembrare drammatici, crudeli o nefasti?
Se crediamo che ci sia un disegno divino quegli accadimenti lo devono esprimere se pur in modo distorto e quanto mai degradato. In effetti è proprio così.
Il nostro ascolto è così rallentato che le nostre orecchie percepiscono solo suoni a frequenze basse che assomigliano a terrificanti ruggiti (gli accadimenti negativi), senza più riconoscerne il vero significato udibile solo se innalziamo l'ascolto alla velocità e frequenza originaria.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Praticare l'Innocuità

La pratica dell’Innocuità è il toccasana dei rapporti interpersonali. Qualità sussidiaria dell’Amore l’Innocuità consente la perfetta comunicazione tra due o più soggetti e la conseguente comprensione e accettazione dell’oggetto della comunicazione. Non concedendo spazio a fraintendimenti che potrebbero causare offese e rancori da entrambe le parti è, certamente, da sperimentare e conseguire.

Per addestrarci nella pratica dell’innocuità che, ovviamente, nasce già nell’intenzione della comunicazione e prosegue nella formulazione del pensiero, propagazione del sentimento e precipitazione dell’azione conseguente, dobbiamo prestare attenzione alla risposta reattiva del soggetto ricevente. Il fatto che il destinatario della comunicazione sia suscettibile, permaloso o addirittura mal disposto, non ci esime dal portare correzioni alla nostra modalità espressiva. Chi prende l’iniziativa del comunicare ha la responsabilità dell’effetto della comunicazione sul destinatario quale che sia la di lui risposta. Sarà compito del ricevente elaborare, se vorrà, la propria risposta reattiva ed indagare sulle cause che la innescano “limando” le asperità della persona. Il nostro compito è, tuttavia, quello di osservare tale effetto, e qualora non corrisponda alla nostra intenzione comunicativa, riformulare la comunicazione finché non sia così innocua da essere accettata senza riserve. La migliore intenzione è quella che scaturisce dall'Anima come dono d'Amore. Facciamo che sia quella intenzione a muoverci così da rendere animicamente innocuo il nostro comunicare.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Indice di libertà

Possiamo ricavare il livello evolutivo di una persona dal suo indice di libertà. Essere liberi non significa avere tanto tempo libero ma impiegare il tempo in quelle attività che maggiormente interessano. Se una persona impiega il tempo in ciò che vuole, allora ha un buon livello evolutivo. Se poi, svolge attività rivolte al bene comune, è certamente sulla via della realizzazione spirituale. Se, al contrario, svolge attività che non le piacciono e vorrebbe fare attività per le quali non trova il tempo, allora non è libera. È prigioniera di fattori esterni alla sua volontà.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: La percezione dell'inclusività

A volte siamo presi dalle problematiche della vita e ci sentiamo come imprigionati e costretti in una situazione debilitante e coercitiva. Questo è proprio il senso della separatività che ci isola e rinchiude. Come possiamo liberarci?
Aumentando la percezione dell’inclusività. Riconosciamo che la problematica riguarda tutta l’Umanità e che noi siamo solo uno dei tanti condensatori che la focalizzano per risolverla. Invertendo la funzione di condensatori e resistori in quella di diffusori radianti, trasmutiamo la polarità della coscienza da ricettiva (rivolta verso di noi) ad espansiva (rivolta verso la totalità), in modo che la forza entro il nostro corpo da centripeta diventi centrifuga, e l'attenzione posta nel riconoscere il significato e la causa della problematica sia rivolta a quella parte dell'Umanità che, come noi, ne è portatrice condizionata. Il cambiamento di polarità e la conseguente trasmutazione è possibile solo mediante la centratura nel cuore poichè il cuore è il centro radiante l'energia d'Amore che include e unifica. In questo modo la problematica viene svelata per quello che è: una opportunità di crescita per noi e per tutti.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: La potenza del centro

La potenza sta nel centro non nel vertice. Questo è un concetto su cui riflettere attentamente. La nostra civiltà occidentale, e le conseguenti società, si sono sviluppate sul concetto piramidale al cui vertice sta il capo. Egli esercita il potere di dirigere il popolo che costituisce nei vari gradi il corpo della piramide. Anche la forma di governo democratico non si discosta dal modello verticistico. Il cosiddetto popolo sovrano, che sovrano non è, elegge un ristretto gruppo di rappresentanti al cui vertice sta il capo del consiglio. Chi conquista il vertice decide il destino del popolo. Il modello universale, al contrario, poggia sul concetto di centro radiante che va a delineare una circonferenza la cui evoluzione tridimensionale è la sfera. Il centro è inclusivo poiché attrae perennemente a sé tutti i punti che stanno alla periferia intrecciando una partecipazione totale alla vita. Ogni individuo che si pone al proprio centro interiore sta nel centro e contemporaneamente partecipa alla direzione evolutiva dell’intero organismo. Il proprio centro corrisponde al cuore poiché trovando la sintonia del cuore si è al centro di ogni sistema. Ecco perché la Saggezza antica contempla l’unione dei Cuori come realizzazione sprigionante la potenza creativa dell’Amore. L’Amore che muove in direzione radiante tutto il creato.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: "Guerriero Sacerdote Muratore"

Ognuno deve portare alla luce il Guerriero, il Sacerdote e il Muratore che albergano latenti entro il proprio essere.

Il Guerriero affronta le battaglie della vita e col coraggio le vince.
Il Sacerdote mantiene il contatto col Divino e sacralizza la vita in ogni atto quotidiano.
Il Muratore edifica il tempio del Signore affinché diventi la dimora degli Uomini.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Il senso dell'armonia

Non è sufficiente conoscere i metodi che permettono di diventare medium, mago, alchimista ecc. Occorre prima domandarsi a quale scopo si lavora, e sapere che ci sono delle leggi da rispettare. Sì, perché chi pratica i metodi dell'occultismo solo nel proprio interesse, infrange le leggi dell'armonia cosmica, e alla fine è il cosmo stesso che mette un veto, ed egli fallisce miseramente.
Molti occultisti o sedicenti spiritualisti hanno cercato di ottenere dei risultati senza preoccuparsi di sapere se agivano in armonia con i progetti dell'Intelligenza cosmica, e sono finiti malissimo. I testi di scienze occulte propongono un gran numero di metodi, di formule e rituali; ma, oltre al fatto che molti di essi comportano dei rischi, nessuno di quei metodi vale quanto quello che consiste nell'armonizzarsi con l'ordine cosmico. E ciò va anche molto più lontano: per chi non cerca quell'armonia e permette alle tendenze anarchiche in lui di prendere il sopravvento, anche le pratiche più inoffensive diventano pericolose e si ritorcono contro di lui.

Omraam Mikhael Aivanhov

 

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Quando non c'è l'Amore

Quando non c’è l’Amore, le qualità diventano difetti:

Chi ha il senso della responsabilità, ma manca d’Amore, diventa meschino.
Chi ha il senso del dovere, ma manca d’Amore, diventa duro.
Chi ha il senso della giustizia, ma manca d’Amore, diventa inflessibile.
Chi ha il senso della dignità, ma manca d’Amore, diventa critico.

Chi ha il senso dell’ordine, ma manca d’Amore, diventa maniacale.
Chi ha il senso dell’onore, ma manca d’Amore, diventa orgoglioso.
Chi ha il senso della franchezza, ma manca d’Amore, diventa crudele. 

Chi ha il senso della bellezza ma manca d'Amore diventa esteta.
Chi ha il senso della perfezione ma manca d'Amore diventa intransigente.
Chi è colto, ma manca d’Amore, diventa pretenzioso.
Chi ha il dono della parola, ma manca d’Amore, diventa pettegolo.
Chi coltiva il silenzio, ma manca d’Amore, diventa taciturno.
Chi è intelligente, ma manca d’Amore, diventa scaltro o manipolatore. 
Chi è gentile, ma manca d’Amore, diventa ipocrita.
Chi è competente, ma manca d’Amore, diventa puntiglioso. 
Chi è potente, ma manca d’Amore, diventa violento.
Chi è ricco, ma manca d’Amore, diventa avaro.
Chi ha fede, ma manca d’Amore, diventa fanatico.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Ribellione o liberazione?

Ogni processo di coscientizzazione produce una certa sofferenza della personalità che scopre di essersi illusa; ma produce, contemporaneamente, una gioia dell'Anima che sente di essersi liberata. Quando la personalità si ribella è perché non vuole sottoporsi alla disciplina dell'Anima. Quando l'Anima si libera non accetta più i condizionamenti della persona o dell'ambiente. Come distinguere la liberazione dalla ribellione?
Dal fatto che quando l'Anima è libera guida la persona e la rende attiva nel servizio. Gestisce il suo tempo nel manifestare bellezza, bene e verità. Risponde solerte all'aiuto di chi ne ha bisogno, non è preda dello sconforto o della fatica, mette entusiasmo in ogni attività, è fiduciosa della vita e condivide la propria gioia con gli altri.

Contenuti: 

Pagine

Abbonamento a RSS - Argomenti