Argomenti

Il percorso della Fratellanza

Pensiero del giorno: In perenne relazione con la natura

La natura è viva e noi dobbiamo considerarla con rispetto. Forse direte che non vedete come il nostro rispetto possa cambiare qualcosa per lei. Ammettiamo allora che ciò non cambi nulla per la natura, ma fatelo almeno per voi stessi. Se siete attenti verso le pietre, le piante, gli animali, gli esseri umani, e anche verso gli oggetti che vi circondano, la vostra coscienza si sviluppa, si amplifica, e voi vi arricchite di tutta quella vita che respira e vibra intorno a voi. Finché non lo avrete capito, non stupitevi se sentirete che vi manca sempre qualcosa.
Volete dare un senso alla vostra vita? Ogni giorno dovete pensare che siete collegati alle forze e alle entità luminose della natura e che potete comunicare con esse. In questa comunione ininterrotta con una moltitudine di creature, assaporerete la vera vita. Rispettate la natura, amatela, e allora essa parlerà in voi, perché anche voi siete parte della natura.

Omraam Mikhael Aivanhov

 

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Vero o falso

Vero o falso sono le due possibilità attraverso cui il Divino si esprime o meno entro la forma.

Realizziamo il “Vero” quando portiamo in manifestazione il Piano Divino di Verità, Bene e Bellezza per l’intera Umanità. Produciamo il “Falso” quando portiamo in manifestazione un proposito personale che va ad alimentare il nostro singolo potere. È Vero ciò che esprime Dio e Falso ciò che lo nega. Su questa dualità è basato il sistema binario con cui è sviluppato il linguaggio o codice informatico. 0 e 1 sono i due poli del sistema. L’1 esprime il passaggio dell’impulso elettrico all’interno del processore e 0 il non passaggio. Con l’1 avviene il contatto (vero) e con lo 0 non avviene (falso). In questo modo sono sviluppati i programmi per realizzare le applicazioni che ci consentono di utilizzare i computers nella comunicazione globale. Allo stesso modo possiamo considerare che la Verità è sempre espressa mediante il contatto con l’UNO, o l’allineamento della coscienza al Piano Divino, e che il non contatto con quel Piano produce falsità, distorsione e sofferenza nel mondo manifesto.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: L'occhio del vortice

Passeggiando sulla spiaggia, come spesso mi accade in quel momento di meditazione dinamica, l’occhio dell’Anima si è soffermato sui cavalloni che rimbalzavano fragorosi verso la riva. Il cavallone non è altro che un vortice che si avvolge in senso orizzontale con moto a spirale. Il suo vorticare mi ha portato alla mente il surfista che lo cavalca cercando di sfuggire all’attrazione fatale seguendo la via di fuga verso l’esterno.

Ma in realtà, se il cavallone fosse la metafora del vortice della vita che avvolge l’Umanità con i suoi accadimenti, e noi fossimo i surfisti impegnati nel cavalcarlo, la via migliore, quella di minor resistenza, non sarebbe verso il bordo del cono ma in direzione del centro. È noto a tutti che nell’occhio del vortice ciclonico, il suo centro d’origine, vi è la perfetta quiete; il perfetto equilibrio. Non serve, dunque, sfuggire ai vortici della vita; bensì, lasciarsi prendere dal loro flusso vitale e, nella gioia come nella sofferenza, penetrarli e percorrerli fino al cuore centrale. Solo così i vortici diverranno nostri alleati riconoscendoci esperti cavalieri.

 

Contenuti: 

Pensiero del giorno: La Via dell'Illuminazione

Siamo tutti sulla Via dell'Illuminazione detta anche della Santità. Ogni accadimento è un passo su quel percorso, sia che la personalità lo colga come positivo o negativo. È un sentiero difficile, inutile negarlo, ma è il solo possibile; tant’è accettarlo di buon grado ogni giorno. Quando il presagio della Saggezza si fa sentire, allora le costruzioni compiute durante l’apprendimento nell’Aula della Conoscenza lasciano il posto, e gli avvenimenti prendono un altro colore. Tutto si tinge di opportunità e la sofferenza e il piacere si mescolano e fondono in un'esperienza evolutiva. È allora che la Luce ci illumina e la Via si palesa.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: Resistere qualche minuto

Ci sarà capitato di uscire in una giornata d'inverno in cui il vento sferzante gela le ossa e dopo alcuni minuti accorgerci di non sentire più l’aria pungente poiché Il corpo si è acclimatato e possiamo gustarci la passeggiata. Se avessimo ceduto al primo sentore di freddo saremmo rincasati subito perdendo il piacere di uscire.

Ebbene, quando stiamo per cadere nella trappola della reazione emotiva conflittuale, che come il vento gela qualsiasi tentativo di relazione, dobbiamo ricordarci di resistere per qualche minuto, in modo da non opporci alla sensazione fastidiosa e fare acclimatare il nostro corpo. Resistendo alla tentazione di reagire riusciamo, poi, a sentire che, tutto sommato, la condizione non è così insopportabile e percepiamo un senso di benessere che a volte sfocia nella gioia di non aver subito il condizionamento dell’umore meteorologico dell’altro. Il nostro corpo emotivo si adatta ad ogni situazione; basta tenerlo a freno nel momento in cui, come un cavallo pazzo, tende a scalpitare.

Contenuti: 

Pensiero del giorno: La funzione del difetto

Un difetto indica nella persona un’area della coscienza che non è stata ancora sufficientemente illuminata dall’Anima. La Sua Luce non è potuta penetrare a causa dell’ignoranza riguardo la natura del difetto. In sé stesso esso contiene il germe della qualità opposta; germe che non ha ancora ricevuto acqua e luce per germogliare. L’Amore del Piano Divino è presente ma bloccato in uno stato latente. Ciò nonostante, il difetto induce la coscienza a portare l’attenzione in quella zona oscura, secondo la via di minor resistenza, poiché lì sta karmicamente celato un insegnamento utile per progredire nel perfezionamento della personalità. Una volta colta l'opportunità mediante l’indicazione, e fatta emergere la natura della prova, il difetto viene inondato dalla Luce animica che, attraverso il Suo potere salvifico, lo trasmuta nella qualità corrispondente, liberando il potenziale d'Amore imprigionato.

Contenuti: 

Pagine

Abbonamento a RSS - Argomenti