Pensiero del giorno: Attrazione e seduzione

Noi esseri umani confondiamo spesso l’attrazione con la seduzione. Vero è che a volte l’una si sovrappone all’altra ma in realtà attrazione e seduzione sono due forze contrastanti anche se entrambi agiscono per accentrare, ossia portare al centro. L’attrazione è energia, forza e sostanza primariamente dell’Anima. È l’Anima, infatti, che attrae da un lato lo Spirito e dall’altro la materia per farli congiungere a "giuste nozze". L’Anima, dunque, attrae per far sì che la materia contatti lo Spirito che la plasma, e lo Spirito riconosca la Propria manifestazione entro la forma. L’attrazione dell’Anima, in definitiva, è la forza magnetica che tende all’unione e alla fusione dei poli opposti, senza che l’uno prevalga sull’altro.

Differente è l’energia, forza e sostanza della seduzione. Essa è prerogativa della forma, sia essa fatta di pensiero, sentimento o azione. La seduzione è forza centripeta che adduce al proprio centro personale. Non unisce due poli, non fonde le coppie di opposti; anzi le diversifica maggiormente. Il polo seduttivo mira a possedere l’altro polo per assoggettarlo e nutrirsene. Non vuole unirsi, ma primeggiare come sfidante vittorioso, che soggioga il sedotto al proprio volere e piacere. La seduzione è personale e tende ad annullare gli opposti seguendo la legge del più forte, che è il vincitore: l’uno che annienta il due. L’attrazione è animica e tende all’unione delle coppie: l’Uno che fonde i due.

 

Contenuti: