Pensiero del giorno: Aule di apprendimento

Esistono tre aule di apprendimento che l'essere umano frequenta nel percorso di crescita della coscienza. La prima è quella della Ignoranza, laddove egli apprende il condizionamento delle coppie di opposti, subendolo senza esserne cosciente. È frequentata da quegli individui che ancora credono di essere separati dagli altri e vivere, quindi, nell’egoismo. La seconda è quella della Conoscenza, in cui l'individuo apprende il riconoscimento delle coppie di opposti e man mano interagisce con la materia, dapprima oscillando da un opposto all'altro e poi imparando a polarizzarsi nel polo positivo. La terza è della Saggezza, in cui impara a porsi al di sopra delle coppie di opposti in quel fulcro del pendolo che è causa degli eventi e, quindi, dell'oscillazione. Da quel centro impara a riconoscere la fonte originaria di Verità che coniuga con la materia redimendo le forme.

L'individuo divenuto "Saggio" è, dunque, anche sapiente poiché ha assaporato la vita in ogni sua espressione cogliendone l’essenza divina. Anche il Saggio, tuttavia, ha bisogno della conoscenza per svolgere il proprio compito. La utilizza come strumento per plasmare le forme e renderle coerenti al Piano evolutivo. Per comprendere meglio, sia di aiuto questo esempio. La conoscenza è paragonabile ad un mezzo di trasporto e la sapienza al pilota. Chi conosce gestisce solamente i comandi dell’automobile ma non sa dove andare. Il Saggio-sapiente sa quale è la meta e la raggiunge senza sforzo attivando il pilota automatico del suo veicolo di conoscenza.

Contenuti: