Pensiero del giorno: Sogno e rivelazioni

Molti ricercatori riconoscono di aver trovato, durante il sonno, la soluzione a problemi che li preoccupavano. In effetti, durante il sonno l’anima viaggia ed entra in contatto con altri mondi. Quando si sente parlare delle ricerche scientifiche, si immaginano solo persone, nei loro laboratori, occupate a manipolare apparecchi e a riempire di calcoli intere pagine. È vero che quelle persone manipolano apparecchi e fanno molti calcoli, ma se si studiasse a fondo il loro caso, si scoprirebbe che spesso il loro inconscio riveste un grande ruolo nelle loro scoperte.
La costanza di certi ricercatori e l’intensità degli sforzi che fanno li mettono a volte in uno stato vicino allo sdoppiamento; essi vengono proiettati in regioni sconosciute di cui nemmeno sospettano l'esistenza e, quando meno se l'aspettano, ecco che la soluzione appare loro come in un lampo. E ciò può avvenire durante il sonno. Allora all’improvviso si risvegliano, annotano rapidamente qualcosa, poi si riaddormentano, e l'indomani si ricordano a stento di quel che è avvenuto. E voi pure, se sapete come prepararvi al sonno, potrete avere certe rivelazioni.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

 

Contenuti: