Pensiero del giorno: Sobrietà e Bene comune

La sobrietà non è austerità; è consumare il necessario per vivere senza accettare di vivere per consumare. Quando compriamo qualcosa non lo compriamo con il denaro, lo acquistiamo con il tempo della nostra vita. Non dobbiamo spendere la vita per fare quello che possiamo, ma nelle attività che veramente ci motivano.

Anche chi contesta la società è prigioniero dello stesso male; la ribellione che è in lui deriva molto spesso dalla frustrazione di non poter consumare quanto gli altri. Non c’è la capacità né la volontà di non comperare più il superfluo o ciò che alimenta la disparità della distribuzione della ricchezza. In definitiva sono atteggiamenti distruttivi. La costruzione di una società sana richiede uno sforzo collettivo per ripristinare i valori etici che sono il meglio che l’Umanità abbia saputo distillare dalla sua natura per esprimere il Bene comune. 

 

(liberamente tratto da un discorso di José Mujica ex presidente dell'Uruguay)

Contenuti: