Pensiero del giorno: Siamo responsabili degli effetti

Noi siamo responsabili degli effetti che provochiamo nell’ambiente. Quando siamo emissivi, cioè quando prendiamo l’iniziativa di comunicare qualche cosa a qualcuno, secondo una nostra intenzione, diventiamo causa di quella esternazione. Dato che ad ogni causa corrisponde un effetto, quell’effetto è sotto la nostra diretta responsabilità. L’effetto è la forma che assume quella determinata causa nel tempo e nello spazio.

Facciamo, dunque, attenzione all’effetto che produciamo sugli altri, poiché se non è quello desiderato, dobbiamo modificarlo andando a riconsiderare il movente originario che, evidentemente non era così chiaro e puro, altrimenti, l’effetto sarebbe stato quello voluto.

Se, ad esempio, vogliamo far ridere e invece facciamo piangere, significa che durante la comunicazione abbiamo perso l’intento motivante; oppure che, nostro malgrado, la motivazione inconscia era quella di far piangere. D'altro canto, il nostro intento comunicativo deve sempre tenere conto dell'interlocutore che abbiamo di fronte. Dobbiamo saper gestire la forma della comunicazione in modo che sortisca l'effetto desiderato. Dall’osservazione degli effetti che produciamo sugli altri possiamo ricavare le nostre vere motivazioni, e a nulla vale prendersela con l'altro. La responsabilità è solo nostra.

Contenuti: