Pensiero del giorno: Servitori e Paladini

I Servitori del Bene sono quegli aspiranti e soprattutto discepoli che si pongono al servizio del Piano evolutivo come elettroni disposti su orbite ordinate risuonanti con la nota emanante dal centro protonico che è il loro polo di attrazione. Assumono, quindi, una polarità negativa o ricettiva rispetto al centro emanatore al quale offrono con abnegazione e sacrificio il proprio servizio. In questo modo rispondono alla Legge di attrazione nell’aspetto della “Risonanza”, poiché sono attratti dallo stesso principio che servono.

Diverso è il porsi come paladini o difensori del Bene. Questo ruolo è appannaggio dei Maestri che, per l’alto livello di coscienza raggiunto, possono sfidare il male a Cuore aperto attraendolo a loro volta per trasmutarlo. Il Paladino assume su di sé il Bene e ne diventa una emanazione polare che attrae l’opposto, il Male, e lo sconfigge. 

Onde per cui, se non abbiamo raggiunto il grado di maestria, asteniamoci da pericolosi voli pindarici ed, umilmente, risuoniamo con il Bene, il Vero e il Bello servendoli senza tregua.

 

Contenuti: